Organizza il tuo negozio con le categorie personalizzate

Se offri molti prodotti in vendita, puoi migliorare la navigazione del cliente organizzando il tuo shop con le categorie personalizzate proprio come se fossero degli scaffali all’interno dei negozi “fisici”. La categoria di appartenenza dell’articolo sarà visibile sopra ogni prodotto e invoglierà i clienti a inserire il prodotto nel carrello degli acquisti!

Puoi creare fino a venti categorie personalizzate ma fai attenzione a come le organizzi! Se crei articoli simili tra loro, studia con cura come suddividere i prodotti; per esempio se produci esclusivamente delle borse, chiamare la categoria “borse” non aiuterà il cliente a trovare quello che cerca, meglio puntare sulla tipologia come per esempio: Tracolle, Borse a mano, Pochette, ecc.

Potresti anche suddividere le categorie per dimensione dell’articolo o per il nome della collezione, l’importante è che i nomi che scegli siano studiati per rendere più semplice e veloce la ricerca di un determinato prodotto.

categorie borsebyd

Crea facilmente le tue categorie personalizzate!

Vai su Il mio DaWanda>>Articoli e Negozio >> Crea le categorie per il tuo negozio

Qua è possibile scrivere il nome della categoria e salvare le impostazioni. Puoi cambiare l’ordine in cui le categorie appaiono nel tuo shop DaWanda cliccando a destra del nome e muovendo su o giù la sezione corrispondente. Ricorda che le categorie personalizzate possono essere modificate o eliminate in qualsiasi momento!

nome categorie

 

Il prossimo passo è quello di inserire i prodotti all’interno delle categorie!

categorie

Puoi facilmente aggiungere o eliminare i prodotti dalle tue categorie personalizzate cliccando sull’articolo e trascinandolo all’interno del box della categoria scelta.

Suggerimento importante: Molti clienti non visitano la sezione “Tutti i prodotti” per cui non dimenticare di inserire tutti i tuoi articoli all’interno di una delle tue categorie personalizzate!

Divertiti a migliore il tuo negozio e aumentare le vendite!

 

Articolo da Valentina Tidona

scritto su 16.02.2015 alle ore 17:37.

commenti